domenica 4 novembre 2012

tu - odori di luoghi quando tutto sparisce.





[qui da dove ti scrivo piove da giorni, e null'altro, perché la nudità è una sosta
(chiamala cautela o disamore), quei seni retrocessi sino a sbottonare la pelle. e dopo la
mia finestra, in verità, c’è solo un lievissimo maltempo, e momenti sul petto, come
ti si oscurassero i seni nell’ombra che fanno le ossa]
[mattina romanticissima da telegramma n. 0: poeticamente l'amore è quella manciata di
fogli dietro la notizia che si muore una parola per volta / p.s. lo scrivo con quella
chiave di bianco che come sai apre tutti i miei sorrisi]


Shinichiro Arakawa (1997) ,  photography Ola Bergengren

[metti la camera da letto o adesso che scrivo, disordinatamente l'attimo, quel troppo
presto di me tra le cose cresciute sul finire di nessuno]


frammenti: Pier Maria Galli


LiLLy



Nessun commento:

Posta un commento