giovedì 20 dicembre 2012

evoluzioni irrealistiche


C'è un momento in cui la mente decide di assemblare. Poi, pochi istanti dopo: l'azione.
Mai farsi sfuggire l'Ispirazione.


Nell'irrealismo, la cosa importante non è l'oggetto, nè tanto meno la riuscita di qualcosa di estremamente simile alla realtà. L'irrealismo aspira a sformare la forma, non a deformarla.
Vuole darle un significato visivo, uditivo, tattile, gustativo, olfattivo irreale; dove per irreale si intende qualcosa di distante dalla capacità tecnologica di riprodurre la realtà quasi fosse uno specchio riflesso.
Dove l'artista non copia ciò che vede fuori, ma riproduce ciò che ha dentro dopo aver guardato.


L'irrealismo non è surreale. Non lo è poichè annienta il concetto di realtà e non ci costruisce sopra.








LiLLy V.






Nessun commento:

Posta un commento