mercoledì 19 dicembre 2012

L'Imperfezionismo irreale, ovvero L'Irrealismo.






In un momento in cui la bellezza è confusa con l'anoressia, col botulino, con l'assenza di rughe, con l'eterna giovinezza fatta di plastiche di plastica.
In un momento in cui si aspira alla massificazione in ogni sua sfumatura.
In un contesto in cui l'originalità è confusa con l'essere alternativi, quando essere alternativi significa solo precedere di un anno la moda . . . e così via.
In questo marasma di tecnologie che perfezionano, ritoccano per perfezionare, sradicano le immagini distruggendo le proprie visioni interiori, io, ho bisogno di imperfezioni! E' la realtà ad essere ambita attraverso la perfezione? Si cerca una realtà fatta di perfezione e finzione e falsità?
Voglio brufoli, pori dilatati, cellulite, rotolini di grasso; il che oggi è irreale! Voglio immagini alterate e piene di sbavature di colore che significhino qualcosa e che abbiano un lavoro tecnico alle spalle! Voglio luci esplosive che offuschino ciò che possono vedere gli occhi nella realtà!
Voglio che ogni forma d'arte possa essere imperfetta ed irreale e solo nell'animo umano può risiedere un simile concetto irripetibile da qualunque computer, macchinario, fotocamera.
Voglio smontare la forma e darle una forma che c'è solo nella mia mente.
Voglio che prevalga la fantasia e che "il Verga frainteso" finisca per dissolversi. Cerco imperfezioni da rendere ancora più imperfette. Voglio cieli di prati che abbiano fiori che sbocciano di notte al posto delle stelle!
Cerco sogni da concretizzare nell'irrealtà. Cose mai viste ad occhio nudo. Cose che possiamo solo immaginare ed imperfezionare irrealmente. Termini nuovi e kalofonici per l'irrealtà!
Alberi gialli e prati azzurri in cui credere. Fuoco che si beve freddo! Sovvertire il sistema della creatività assaporandone il gusto irreale e perfettamente imperfetto. Ora.
Voglio che la mia anima sia imperfettamente irreale da sembrare una scia di gas colorato che se cade fa rumore e spacca il pavimento di marmo d'acqua.



LiLLy V.

Nessun commento:

Posta un commento