sabato 27 ottobre 2012

UNDERWATER


i suoni dell'apnea.



Non è difficile inabissarsi e perdersi in un urlo mancato, in un gesto interrotto, in un sorriso forzato.
Sono le costrizioni che, violente, massacrano asportandoci pezzi di luce felice, granello dopo granello.
I Sensibili, figli emotivi dell'acqua, quando sono privati dei loro frammenti di luce felice, scendono. Metri e metri. Nell'acqua profonda, nel gelo, nel suono ovattato. Inizia l'Apnea.




















Foto by Giuseppe La Spada




Non posso sentire quel che dici se, 
mentre lo dici, 
hai gli occhi chiusi.






LiLLy



lunedì 22 ottobre 2012

Solitude & lillytude


La Solitudine fa spesso troppo rumore, 
specie quando si trasforma in silenzio; 
ovattato.
E la folla attorno a noi? 
Distratta prosegue. 
Non sa che, 
mentre cammina di fretta, smaniosa, 
nervosa
come polvere impazzita e persa in un raggio di sole,
il suo vociare anonimo è nulla.

















Ville Varumo





Josef Koudelka






Guy Bourdin











Saul Leiter













LILLy V.