sabato 6 aprile 2013

AGATA BIANCA & PIANTE SELVATICHE, ovvero LiLLy VS Kafka



p l a y




Un giorno qualcuno potrebbe chiedermi di trasformarmi in una pianta. Potrebbe costringermi a farlo, magari con una pistola puntata contenente proiettili che trasformano in scarafaggi. A quel punto dovrei trasformarmi per forza in una pianta. E' molto meglio essere verde che rossastro-marroncino-lucido-viscido piccolo e volante, odiato, temuto, calpestato scarafaggio! 
Però avrei una richiesta, una richiesta molto importante da fare al mio aguzzino prima della trasformazione: gradirei essere una pianta selvatica. Una di quelle senza vaso, senza padroni. Nessun giardiniere mi deve voler bene e voglio poter esser cibo per tartarughe ed essere femmina per poter generare fiori e regalare nettare ad api e farfalle nei campi dimenticati dagli esseri umani. Tutto qui.




LiLLy




2 commenti:

  1. il post è particolare però mi piace e poi concordo meglio essere verdi che rossastro-marroncino-viscido!

    http://rueoh.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. uahuahuahauhauhau! grazie:))))

    ps: e soprattutto CALPESTATO!!!:)

    RispondiElimina